Salta al menu principale Salta al menu di navigazione sinistro Salta al menu di navigazione destro Salta al contenuto della pagina Salta in cima alla pagina
HomeAlbo PretorioAmministrazione_trasparenteSiti tematiciPosta elettronica certificataComunicazione istituzionale

Tu sei qui

PRESENTAZIONE

Paese del Monferrato Acquese situato a 123 metri di altezza sul livello del mare, in provincia di Alessandriasi sviluppa su di una superficie di 1320 ettari ed ha una popolazione di circa 700 abitanti detti Castelnovesi, la festa patronale cade alla 3° domenica di Luglio in onore dei S.S.Quirico e Giulitta patroni del Comune.

 
E’ situato al confine tra il Monferrato e la piana di Alessandria – Tortona; l’ abitato si sviluppa sulla riva destra del fiume Bormida.
 
Situato nel verde delle colline acquesi, Castelnuovo Bormida è fortemente influenzato, nel suo aspetto, dal fatto di essere stato parte, fin dai tempi antichi, della diocesi di Acqui, con la chiesa parrocchiale di San Quirico e Santa Giulitta, di cui si ha notizia già nel secolo XII.
 
A queste fanno corona la Chiesa della Madonna del Rosario, eretta nel XII sec. e la Chiesa di S. Rocco, costruita in seguito alla peste del 1630, più di un paio di cappelle settecentesche sui pricipali percorsi viari.
 
Non è più possibile ammirare la cinta muraria del primitivo receptum, mentre c'è ancora il castello, unico maniero fluviale del Piemonte, eretto fra i secoli X e XI, restaurato e modificato più volte proprio in conseguenza delle nuove vicende storiche, dei nuovi assetti della società di alto livello, dei nuovi compiti funzionali.
Sino ad alcuni anni fa erano visibili i merli guelfi che ricordavano i vescovi di Acqui mentre è tutt'ora presente una traccia di fossato sul quale sussiste praticamente intatto il ponte levatoio che dava accesso alla strada  per il porto con il traghetto fluviale che conduceva a Cassine, sostituito nel primo Novecento dall'attuale strada provinciale e dal ponte recentemente ingrandito.